Seguici su
Agente 0011

Digital Strike 2020 – sciopero globale digitale

23 aprile 2020
Condividi:
Conosci #fridaysforfuture? Si tratta del movimento che ha preso avvio a partire dalle azioni della giovane attivista per lo Sviluppo Sostenibile e contro il cambiamento climatico, Greta Thunberg. Greta ha iniziato la sua protesta pacifica nell'agosto 2018, nella forma di uno "sciopero dalla scuola" per sostare di fronte alla sede del Parlamento svedese protestando contro l'indifferenza della classe politica sul tema del cambiamento climatico, e chiedendo un maggiore impegno da parte del Governo del proprio paese per frenare le emissioni di anidride carbonica, così come deciso dall'Accordo di Parigi sul clima. Nei mesi a venire la protesta si è spostata al venerdì, con un presidio costante che ha preso il nome Fridays for Future (venerdì per il futuro). Nel tempo la protesta pacifica si è allargata, coinvolgendo centinaia di migliaia di persone (e tantissimi giovani studenti e studentesse) che hanno cominciato a imitare questo gesto, simbolico ma molto potente, per chiedere un maggiore impegno per il futuro del nostro pianeta.



Il movimento Fridays for Future (spesso chiamato anche con l'hashtag #FFF), da allora, ha cominciato a organizzare dei momenti che coinvolgessero il maggior numero di persone possibile, che hanno preso il nome di "Scioperi Globali per il Clima": il primo si è tenuto il 15 marzo 2019, e ha visto più di un milione di giovani scendere in piazza in tutto il mondo per manifestare contro lo sfruttamento eccessivo del nostro pianeta, che ci sta portando verso una catastrofe climatica.

Il prossimo sciopero globale, originariamente previsto per venerdì 13 marzo 2019, è stato spostato a causa dell'emergenza Covid ed è stato cambiato nella forma: si terrà proprio domani, 24 aprile 2020, e si chiamerà Digital Strike 2020! Attenendosi alle misure imposte dal Governo, che come sappiamo non ci permettono di uscire in strada e ci chiedono di evitare assembramenti, gli attivisti di FFF hanno deciso di non rinunciare alla mobilitazione ma più semplicemente di spostarla online.

Per l'occasione, il comitato italiano ha unito le due emergenze, quella per il virus e quella, più ampia, del clima, e ha lanciato l'hashtag #ritornoalfuturo, a supporto della campagna per chiedere alle istituzioni di ripartire dopo la crisi COVID-19 puntando sulla transizione ecologica! 

Ma cosa sarà in sostanza questo primo sciopero digitale del mondo? Oltre alla condivisione dell'hashtag insieme alla foto dei partecipanti, per diffondere il più possibile il movimento e la campagna, sono previste per tutta la mattina dirette con scienziati ma anche attori e cantanti per discutere del futuro climatico del nostro pianeta, e di come risolverà la crisi globale in atto.

Se volete, è possibile prendere parte alla manifestazione in 4 diversi modi: cliccando su questo link è possibile leggere tutte le indicazioni del comitato promotore. Se deciderai di partecipare con il tuo team, ricordati di taggare anche la nostra pagina e usare l'hashtag #agente0011!

Ricerca

join the community