L’impronta ecologica

06 Maggio 2021
L'impronta ecologica è un indicatore complesso utilizzato per valutare il consumo umano di risorse naturali rispetto alla capacità della Terra di rigenerarle. 

Questo concetto è stato introdotto da Mathis Wackernagel e William Rees nel loro libro Our Ecological Footprint: Reducing Human Impact on the Earth (La nostra impronta ecologica: ridurre l'impatto umano sulla Terra), pubblicato nel 1996. 


Ma cosa misura effettivamente l’impronta ecologica? E come? 


L'impronta ecologica misura l'area biologicamente produttiva di mare e di terra necessaria a rigenerare le risorse consumate da una popolazione umana e ad assorbire i rifiuti prodotti. Utilizzando l'impronta ecologica è possibile stimare quanti "pianeta Terra" servirebbero per sostenere l'umanità, qualora tutti vivessero secondo un determinato stile di vita. 

Confrontando l'impronta di un individuo (o regione, o stato) con la quantità di terra disponibile pro-capite (cioè il rapporto tra superficie totale e popolazione mondiale) si può capire se il livello di consumi del campione è sostenibile o meno. 

Se in passato ci si domandava quante persone potevano essere sostenibilmente insediate su un dato territorio, l'Impronta Ecologica si distingue perché si domanda quanto territorio è necessario per sostenere quella data popolazione (secondo il suo determinato stile di vita e di consumo). 

Da alcuni studi effettuati su una scala mondiale e su alcuni paesi emerge che l'impronta mondiale è maggiore della capacità bioproduttiva mondiale. 

Secondo Mathis Wackernagel, nel 1961 l'umanità usava il 70% della capacità globale della biosfera, ma nel 1999 era arrivata al 120%. 

Ciò significa che stiamo consumando le risorse più velocemente di quanto potremmo, cioè che stiamo intaccando il capitale naturale e che nel futuro potremo disporre di meno materie prime per i nostri consumi. 

Oggigiorno l'umanità utilizza l'equivalente di un pianeta e mezzo, ovvero il nostro pianeta ha bisogno di un anno e sei mesi per rigenerare tutto ciò che noi usiamo in un anno. Global Footprint Network e il WWFsuggeriscono che nel 2030 avremo bisogno di due pianeti per far fronte alla nostra richiesta di beni.  

Dal momento che abbiamo a disposizione solo un pianeta bisogna intervenire sul proprio stile di vita, ma anche a livello amministrativo. In entrambi i casi è necessario riconoscere il ruolo centrale della natura per la salute e il benessere dell'umanità ed evitare il collasso. Per il WWF c'è bisogno di una rapida inversione di tendenza e diventa fondamentale includere i servizi degli ecosistemi nei nuovi indicatori di sviluppo. 


Vuoi saperne di più? 


https://www.fasda.it/impronta-ecologica/ 

https://www.istituto-oikos.org/notizie/overshoot-day-2020 

https://www.focus.it/ambiente/ecologia/overshoot-day-2020-per-l-italia-e-il-14-maggio#:~:text=L'impronta%20ecologica%20individuale%20per,%2C4%20gha)%20%3D%20135. 

Scopri qui la tua impronta ecologica! 

https://www.wwf.ch/it/vivere-sostenibile/calcolatore-dell-impronta-ecologica 
Condividi

Social wall

Cooperi-AMO🌍
Il nuovo podcast di Agente0011 che vi racconta l'esperienza di un giovane o una giovane cooperante.
Consigli, descrizioni del ruolo e racconti su questa figura professionale!
Domani sul nostro canale IGTV e su radio kivuli ascolteremo la testimonianza di Silvia dalla Guinea-Bissau!
Stay tuned ➡️➡️➡️
...

Domani la versione integrale su IGTV del 14° episodio di Youth Talks.

Christian, Giada, Rebecca, Giorgia e Francesco ci racconteranno del progetto "Cooperation for growth and life" presentato dall'IIS A. Rizza di Siracusa.
@is_a.rizza

#agente0011 #youthtalks #nuovoepisodio #cooperation #agenda2030 #sdgs #scuola #istitutorizza #siracusa
...

Cooperi-AMO🌍
Il nuovo podcast di Agente0011 che vi racconta l'esperienza di un giovane o una giovane cooperante.
Consigli, descrizioni del ruolo e racconti su questa figura professionale!
Domani sul nostro canale IGTV e su radio kivuli ascolteremo la testimonianza di Sara dal Camerun!
Stay tuned ➡️➡️➡️
...

Domani la versione integrale su IGTV del 13° episodio di Youth Talks.

Con noi ci saranno Emma ed Emanuele, che ci racconteranno del progetto "RI-AMBIENTIAMOCI" proposto dall'Associazione Genitori di Donato e sviluppato nel quartiere Esquilino di Roma.

#agente0011 #youthtalks #partecipare #actionaiditalia #alberiincittà #wheninrome #esquilino #roma #sostenibilità
...