Seguici su
Agente 0011

La malnutrizione: una minaccia invisibile

08 ottobre 2018
Condividi:
malnutrizioneIn Africa e in altri Paesi del mondo, la malnutrizione è uno dei più terribili avversari della salute degli esseri umani e dello sviluppo delle comunità.

Impedisce il lavoro, rende difficile lo studio, causa problemi nelle gravidanze, favorisce le malattie, crea problemi di crescita nei bambini.

Una minaccia invisibile


La malnutrizione è una minaccia invisibile che uccide ogni giorno le speranze di bambini, donne e comunità nei Paesi più poveri del mondo.

La malnutrizione incide del 45% sulla mortalità infantile globale.


bambini malnutriti sono costretti a una lotta quotidiana per crescere e difendersi dalle malattie.

Sono condannati a un minore sviluppo fisico e mentale, ad avere un ridotto rendimento scolastico e quindi, in futuro, a un lavoro meno in grado di sostenere i bisogni di una famiglia.

Malnutrizione in età adulta


Anche se la malnutrizione causa i danni più gravi, spesso irreversibili, nei primi due anni di vita anche tra gli adulti può avere effetti altrettanto drammatici.

Può creare infatti:

  • problemi nella fase di gravidanza o allattamento,

  • può favorire il sopravvenire di malattie e rallentare i processi di guarigione,

  • può ridurre le forze necessarie a lavorare.


L'impegno di Cesvi


Da sempre Cesvi è impegnato per rompere il circolo vizioso della malnutrizione.

Negli Anni Novanta il primo storico intervento ha riguardato il Vietnam. Qui è stato reato un Centro di Nutrizione Infantile nel quale sono stati prodotti gli aiuti alimentari per fronteggiare l’emergenza carestia in Corea del Nord di cui hanno beneficiato oltre 2 milioni e mezzo di persone, soprattutto bambini.

Oggi il Cesvi opera in Somalia. In questo Paese è in corso un’emergenza alimentare e sanitaria senza precedenti.

L'obiettivo è  ridurre la mortalità dei bambini sotto i 5 anni con un approccio sanitario e nutrizionale integrato che include campagne di informazione e sensibilizzazione.

Il Cesvi lavora nei campi sfollati di Alanley, Arafat e Hiran a Galkayo. L’attività, svolta da operatori comunitari locali, consiste in terapie ambulatoriali per donne incinte e bambini gravemente malnutriti, programmi nutrizionali e somministrazione di micronutrienti e supplementi alimentari per i bambini.

Per approfondimenti sul lavoro di Cesvi 

Foto di Fulvio Zubiani

Ricerca

join the community