La Giornata Internazionale della Donna

08 Marzo 2021
La Giornata Internazionale della Donna, anche conosciuta come Festa della Donna, è celebrata l’8 Marzo in molti paesi del mondo. In questo giorno, donne dai paesi più o meno sviluppati celebrano assieme senza alcuna barriera nazionale, culturale, economica e politica, i traguardi raggiunti nella loro lotta sociale per ottenere equità di genere.

 

Storia e Curiosità


Perché l’8 Marzo?


L'idea di una giornata internazionale della donna sembra risalire agli Stati Uniti del 1909, quando le rivendicazioni delle donne contro lo sfruttamento, i salari bassi, le discriminazioni sessuali e del diritto di voto non potevano più passare inosservate e il Partito socialista americano organizzò così una manifestazione a favore delle lotte femminili nell’ultima domenica di febbraio. Infatti, l'8 Marzo non è sempre stato considerato il giorno della Festa della Donna, nello scorso secolo erano state adottate diverse date dai singoli Paesi per celebrare la Giornata internazionale della Donna (come il 19 marzo, l'ultima domenica di febbraio, il 15 aprile e il 23 febbraio).

 

Ma da dove viene allora la decisione di prendere in considerazionel'8 marzo?


Dalla Russia, più precisamente nel contesto della sua rivoluzione durante la prima guerra mondiale. A San Pietroburgo, l'8 marzo 1917 le donne della capitale guidarono una grande manifestazione che rimase alla storia come l'inizio della Rivoluzione russa di febbraio. Per questo motivo, e in modo da fissare un giorno comune a tutti i Paesi, nel 1921 durante la seconda conferenza internazionale delle donne comuniste, venne fissato l'8 marzo la “Giornata internazionale dell'operaia”. Di curioso c’è che per il popolo russo originariamente l’8 marzo era in realtà il 23 febbraio. Infatti, prima della Rivoluzione, la Russia non aveva ancora adottato il calendario gregoriano, il calendario usato oggi nella grande maggioranza dei paesi, quindi il 23 febbraio, giorno dell’inizio della Rivoluzione comunista, corrispondeva all'8 marzo negli altri paesi europei.

Solo nel 1975, durante l'anno internazionale della donna, le Nazioni Unite instituirono ufficialmente l'8 marzo come Giornata Internazionale della Donna. Da allora, l’ONU e le loro agenzie lavorano per garantire #equitàdigenere come diritto umano, stimolando la cooperazione internazionale che ha con trattati fondamentali e iniziative come il CEDAW (1979), la Dichiarazione di Pechino (1995), e l'inclusione dell'obiettivo 5 nell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

 

Quali sono i simboli della Festa delle Donne?


COLORI: Viola, verde e bianco sono i colori della Giornata Internazionale della Donna. Viola significa giustizia e dignità.  Il verde simboleggia la speranza. Il bianco rappresenta la purezza. Questi colori si possono attribuire al movimento di “Unione Sociale e Politica Femminile” (WSPU) nel Regno Unito. (Agenti cosa vi ricorsa questo nome? Non è per caso lo stesso movimento di cui facevano parte le Suffragette? Trovate la loro storia sulla nostra pagina Instagram).

FIORI: In Italia la mimosa rappresenta il fiore della Festa della Donna. La scelta dei fiori gialli della mimosa risale agli anni del dopoguerra, Teresa Mattei ex partigiana e attivista per i diritti delle donne, propose di adottare un fiore economico, che sbocciasse a fine dell’inverno e che fosse facile da trovare nei campi.


La Festa delle Donne e l’Equità di Genere


L'uguaglianza di genere non è solo un diritto umano fondamentale, ma un criterio necessario per raggiungere gli obiettivi di pace e prosperità sostenibile della Agenda 2030. #SDG5 sottolinea il bisogno di “realizzare l’uguaglianza di genere e a emancipare tutte le donne e tutte le ragazze”, proponendo dei target per porre fine alla discriminazione, alla violenza, riconoscendo dignità del lavoro, necessità di partecipazione e di leadership nei processi decisionali, oltre all’accesso universale all’assistenza sanitaria.

Ancora oggi, la Giornata Internazionale della Donna è un momento che unifica la tenacia di una lotta verso la parità di genere. L’8 marzo rimane un giorno di cooperazione per chiudere i divari di genere; divari impattano la vita di donne, ragazze e bambine quotidianamente. Secondo il World Economic Forum, purtroppo nessuno di noi potrà vivere in una condizione di parità di genere, il suo raggiungimento sembra richiedere un ulteriore secolo.

Sebbene il mondo abbia compiuto progressi senza precedenti nel corso della storia, nessuno di questi ha totalmente colmato le disparità di genere.

Solo pochi decenni fa, l’essere umano è riuscito ad atterrare sulla luna e a esplorare lo spazio, d’altro canto, in questo stesso arco temporale, a 2,7 miliardi di donne veniva negato l’accesso al mondo del lavoro per colpa di barriere legali ancora esistenti. Nel 2019, nel mondo c’è solo uno scarso 25% dei componenti parlamentari di sesso femminile, indicando una rappresentanza non bilanciata tra i sessi ai vertici decisionali dei Paesi. Insomma, in un mondo che ancora oggi vede una donna su tre vittima violenza di genere, c’è tanto bisogno di festeggiare la Giornata Internazionale della Donna per ricordarci che nessuno sarà davvero libero dalla discriminazione fino a quando tutte e tutti non potremmo godere di uguali diritti.
 

Oggi, 8 marzo 2021, decidiamo di sfidare le disuguaglianze di genere.


#choosetochallenge #IWD2021 #SDG5



Per ulteriori approfondimenti potete consultare il sito web dell’International Women's Day (https://www.internationalwomensday.com), e su Focus Italia (https://www.focus.it/cultura/storia/giornata-internazionale-della-donna-8-marzo).

Allegra Varriale
Condividi

Social wall

Domani la diretta IGTV del 7° episodio di Youth Talks. Con noi ci sarà Nicola, dell'associazione di promozione sociale "movimento 10 febbraio". Ci racconterà com'è nata e in cosa consiste il loro nuovo progetto "Insieme siamo più forti".

@casadelpopolo10f

#agente0011 #youthtalks #nuovoepisodio #actionaiditalia
...

Domani la diretta IGTV del 5° episodio di Youth Talks.
Questa volta ascolteremo del progetto “bottega di scrittura” dell’IIS Oriani Mazzini di Milano. I/Le ragazz* ci parleranno di come è nato e di quante competenze stanno apprendendo grazie ad esso. @educaction_milano

#agente0011 #youthtalks #nuovoepisodio #bottegadiscrittura #scuola #actionaid
...