Seguici su
Agente 0011

#StepWithRefugees: un passo a sostegno dei 30 milioni di rifugiati in tutto il mondo – Giornata Mondiale del Rifugiato

20 giugno 2020
Condividi:
Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita il 4 dicembre 2000 in occasione del cinquantesimo anniversario dell’approvazione della Convenzione del 1951 relativa allo status dei rifugiati.  

Rifugiato è chiunque abbia dovuto abbandonare il proprio paese a causa di una paura fondata di persecuzione dovuta alla propria etnia, religione, nazionalità, appartenenza a una determinata categoria sociale o gruppo politico.  

I rifugiati sono tra le categorie più vulnerabili e anche tra quelle più in rapida crescita. Secondo i dati delle Nazioni Unite aggiornati al dicembre 2018 nel mondo si contano 30 milioni di rifugiati, il 50% dei quali ha un’età inferiore ai 18 anni.  

Se si analizzano i dati relativi a tutte le categoria di sfollati, i numeri sono ancora più impressionanti: 70.8 milioni di persone. Nel mondo, ogni due secondi una persona è costretta a lasciare la propria casa a causa di conflitti o persecuzioni.  

Il tema della Giornata Mondiale del Rifugiato di quest’anno è Step With Refugee, un’iniziativa promossa dalle Nazioni Unite che celebra la resilienza e il coraggio dei rifugiati e che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sugli sforzi straordinari che sono costretti a fare per sopravvivere. Il traguardo che questa campagna vuole raggiungere è unire la collettività nel percorrere due miliardi di chilometri, distanza percorsa da milioni di rifugiati ogni anno per raggiungere il luogo più sicuro a loro vicino.   

Step With Refugee mira anche a far conoscere storie e fatti sui rifugiati, perché è attraverso la conoscenza che si possono confutare narrative errate: l’80% dei rifugiati, ad esempio, vive in paesi confinanti con quello di origine. Turchia, Pakistan e Uganda sono i tre principali paesi di accoglienza, mentre nei restanti Stati europei al 2018 si contavano 2.3 milioni di rifugiati.  

Per partecipare attivamente alla campagna, o per maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito dell’ UNHCR. 

Ricerca

join the community