Seguici su
Agente 0011

#Goodnews del lunedì – Ad Asheville approvato all’unanimità il risarcimento per i discendenti degli schiavi neri.

27 luglio 2020
Condividi:
La good news della settimana ci porta negli Stati Uniti, nel pieno centro del movimento Black Lives Matter e di tutto il dibattito legato al razzismo che ancora domina nelle nostre culture. Asheville, una cittadina del North Carolina, ha approvato all’unanimità di risarcire economicamente i cittadini neri, discendenti degli schiavi che nei secoli sono stati deportati.  

Asheville è una delle prime cittadine ad aver preso questa decisioneseguendo l’esempio di Evanstonin Illinois, dove già lo scorso anno sono state approvate le misure per il risarcimento 

Ad Asheville il provvedimento è passato in consiglio all’unanimità: il risarcimento però non consisterà in una forma diretta di pagamento, ma in investimenti nelle zone in cui la popolazione nera è ancora fortemente svantaggiata e discriminata. Stando al documento, il denaro verrà investito in alloggi a prezzi accessibili, agevolazioni per la proprietà di case e imprese, opportunità di carriera, strategie per accrescere l'equità e la ricchezza generazionale, colmare le lacune in termini di assistenza sanitaria, istruzione, occupazione e retribuzione, sicurezza del vicinato ed equità nella giustizia penale. 

In generale la questione dei risarcimenti è abbastanza dibattutaqui puoi trovare un piccolo approfondimento. Una ricerca del 2019 ha evidenziato come il 67% dei cittadini statunitensi sia contrario al provvedimento, nonostante il 73% della popolazione nera sia invece favorevole. In un’altra ricerca del mese scorso è risultato che solo il 20% dei cittadini USA è d’accordo con l’idea di usare il denaro dei contribuenti per pagare i danni ai discendenti di schiavi neri: solamente 1 Democratico su 3 è favorevole e l’80% dei Repubblicani è contrario.  

Si tratta di un tema che però è bene affrontare in previsione del 2030, in particolare in relazione agli obiettivi 10 e 16, che ci chiedono di lavorare per ridurre le disuguaglianze e per promuovere la pace e la giustizia. 

Fonti: https://www.bbc.com/news/world-us-canada-53435311  

Ricerca

join the community