Seguici su
Agente 0011

Giornata Mondiale della Tigre: l’importanza di proteggere questo felino che si sta estinguendo, vittima del bracconaggio

29 luglio 2020
Condividi:
Il 29 luglio si celebra la decima Giornata Mondiale della Tigreche ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo bellissimo felino che si sta estinguendo, vittima del bracconaggio.  

All’inizio del secolo scorso, infatti, erano circa 100mila le tigri che vivevano libere in natura. Oggi ne restano soltanto 3890 esemplari, distribuiti in modo disomogeneo in 13 paesi: la popolazione più numerosa si trova in India (2.226 esemplari), mentre tra la Cina e la Russia si registrano soltanto 450 tigri dell’Amur, una sottospecie ormai in forte rischio estinzione.  

A minacciare la sopravvivenza di questi splendidi felini è soprattutto l’attività di bracconaggio, dovuta principalmente alla commercializzazione nel mercato nero di organi e parti dell’animale. Infatti, molti rimedi della medicina tradizionale cinese, diffusa anche in altri Paesi del sud-est asiatico, hanno come ingrediente parti della tigre. Di conseguenza, è proprio in questa regione che la popolazione delle tigri sta subendo il calo maggiore.  

Il bracconaggio, tuttavia, non è dovuto soltanto al commercio illegale di animali selvatici. Nei Paesi dove le tigri vivono, infatti, dietro a questa caccia spietata c’è anche l’incapacità dell’uomo di convivere con questi animali e di capire come trattarli per poter coesistere in modo sereno nello stesso habitat. Tuttavia, alcune ricerche hanno evidenziato come sia proprio il bracconaggio a peggiorare il complesso rapporto uomo-tigre. 

Nel 2010, anno d’istituzione della giornata mondiale, il WWF, in accordo con i 13 paesi delle aree di conservazione delle tigri individuate, ha lanciato la sfida di raddoppiare la popolazione delle tigri entro il 2022, portandola quindi a 6 mila esemplari. Nonostante questo numero sia lontano dall’essere raggiunto, sono stati fatti dei passi in avanti: la popolazione mondiale delle tigri è infatti aumentata, passando dai 3.200 esemplari del 2010 ai 3.890 odierni.  

Ricerca

join the community