Seguici su
Agente 0011

Giocare per educare

23 luglio 2020
Condividi:
L’articolo 31 della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia stabilisce il diritto al gioco, al riposo e al tempo libero per tutti i bambini e le bambineL’attività ludica e ricreativa, quindi, dev’essere garantita al pari del diritto all’istruzione perché entrambe concorrono alla formazione e all’educazione di ogni bambin*. Attraverso il gioco infatti si impara come funziona il mondo, a socializzare e relazionarsi con gli altri, a usare l’ingegno e a impegnarsi per risolvere piccoli problemi. L’attività ludica aiuta anche i/le bambini/e a mantenersi attivi e a sviluppare attività come la creatività e l’apprendimento. 

In particolare, giocando, il bambino crea infinite e possibili situazioni che simulano scenari reali o che potrebbero accadere nella realtà. In questo modo il/la bambino/a può sperimentare le reazioni e i comportamenti che potrebbe adottare in risposta, ma in un contesto – appunto quello del gioco – lontano da pericoliL’attività ludica costituisce insomma una sorta di palestra attraverso la quale si impara ad adattarsi e trovare soluzioni alla realtà che ci circonda, sviluppando allo stesso tempo doti empatiche e di immedesimazione.  

L’attinenza fra il gioco e la realtà che viviamo è quindi molto alta e il risultato è che in ogni Paese i bambini creano delle attività con delle caratteristiche assolutamente peculiari. Qui potete trovare dei giochi tipici di alcuni paesi del mondo.  

L’obiettivo numero 4 degli sdgs, inerente all’educazione di qualità, non può quindi non includere anche la tutela del diritto al gioco. Un impegno di questo genere non vuol dire solo portare avanti una battaglia contro il lavoro minorile, ma anche farsi garanti di un bisogno che spesso non viene soddisfattoanche nei paesi in cui i bambini possono liberamente accedere all’istruzione. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha infatti messo in evidenza come le nostre città non siano a misura di bambino: gli spazi per un gioco libero sono pochi e le strutture per l’infanzia spesso hanno poche risorse e talvolta insufficienti. Per il 2030 vogliamo una situazione diversa! 



Fonti: https://www.psicotypo.it/limportanza-del-gioco-nello-sviluppo-del-bambino/ 

https://adozioneadistanza.actionaid.it/mondo/giochi-bambini-mondo.html 

https://adozioneadistanza.actionaid.it/magazine/diritto-al-gioco/ 

Ricerca

join the community